CSI: Dongo – Atl.Sagnino 1-0

PRIMO TEMPO: 1-0

MARCATORI: Benaglio al 14’ p.t

 

Sport Club Dongo (4-3-3)

Dentella; Porta; Aziz; Montini; Biffi; Poncia; Bertocchi; Gestra Aless.; Benaglio (Mauri 10’ s.t.); Pisolo; Matteri (Arrigoni 15’ s.t.).

A disposizione: Gestra Alberto, Gobbetti, Danielli.

Allenatore: Roberto Ragni

Vice-allenatore: Fabrizio Pisolo

Dirigenti accompagnatore: Edio Bizzanelli

Si chiude il girone di andata per lo Sport Club Dongo con 9 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte piazzandosi così al secondo posto a parimerito con l’Acc. Como Città di Bregnano a 28 punti.

In casa lo Sport Club Dongo vince, un vero e proprio fortino con una sola sconfitta e sei vittorie. Se proprio vogliamo trovare un punto dove la squadra deve migliorare è proprio nelle trasferte: raccolti 10 punti su 18 disponibili.

Anche ieri sera, nonostante sia stata una partita combattuta, la squadra di “mitter” Ragni riesce ad ottenere i 3 punti.

Squadra che vince non si cambia: 4-4-2 con il rombo in mezzo ed è una mossa vincente perché la squadra, anche se non ha espresso il suo miglior gioco, è ben schierata coprendo ogni zona del campo in modo da interrompere le azioni degli avversari sul nascere.

L’atteggiamento e l’approccio alla partita dei ragazzi neroverdi è lo stesso di quello visto nella partita con l’Atletico Mariano: lottano su ogni pallone e non cadono nelle provocazioni dell’avversario mantenendo i nervi saldi.

Nella prima frazione di gioco è capitan Benaglio a sbloccare la partita con un missile dal limite dell’area di controbalzo, su una corta respinta della difesa, che si insacca sotto la traversa: applausi!

Si aggiunge così anche il capitano fra i marcatori della squadra che registrano ben 8 giocatori della rosa al gol.

Come scritto ad inizio articolo, la partita è stata molto combattuta soprattutto in mezzo al campo e non si registrano altre occasioni nitide se non con Alessandro Gestra che con due tiri, una da dentro l’area su mischia da un calcio d’angolo e un altro su una corta respinta della difesa, non riesce ad inquadrare lo specchio della porta.

Gli avversari, complice un’ulteriore prova rocciosa del reparto difensivo, non impensieriscono Dentella. Seconda miglior difesa con 11 gol subiti in 13 partite.

Nel secondo tempo l’instancabile Alessandro Gestra, tra i migliori in campo per grinta e corsa, calcia alto da buona posizione. L’Atletico Sagnino, invece, ci prova con un colpo di testa sul quale però Dentella vola e non si fa trovare impreparato.

Si chiude la partita con un rosso per parte: Poncia subisce un fallo in mezzo al campo e si accende un normale battibecco con l’avversario. L’arbitro non è dello stesso avviso e manda tutti e due sotto la doccia in anticipo. Un po’ eccessivo qui il direttore di gioco, a nostro avviso, nonostante abbia condotto una buona prova.

MVP della partita: Benaglio voto 7,5. È il suo primo gol stagionale, merita il premio come migliore in campo e per il gran gol realizzato. Non ce ne voglia ma, a parimerito, ci mettiamo anche la prova di Aziz che annulla completamente l’attaccante avversario e insieme ai suoi compagni di reparto Montini, Porta e Biffi erigono un vero e proprio muro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *