CSI: S.C. Dongo – Falange 2-3

PRIMO TEMPO: 1-2

MARCATORI: Salice al 25’ p.t., Montini al 36’ s.t.

 

Sport Club Dongo (4-3-3)

Dentella; Scanagatta F. (dal 30’ s.t. Scanagatta R.); Montini; Benaglio (Aziz 1 s.t.); Porta (Arrigoni 1 s.t.); Poncia (25’ s.t. Bertocchi); Salice; Gestra Aless.; Biffi (25’ s.t. Gobbetti); Masanti (30’ s.t. Gestra Alberto); Matteri (3o’ s.t. Asso).

A disposizione: Robinson Toribio

Allenatore: Roberto Ragni

Vice-allenatore: Fabrizio Pisolo

 

Piove sul bagnato per lo Sport Club Dongo che subisce la prima sconfitta casalinga.

Una sconfitta che arriva per mezzo della Falange che si conferma bestia nera fra le mura di casa. È stata una partita “fangosa” sia per il terreno di gioco che per la trama della gara ma che la squadra avversaria ha saputo sfruttare a suo favore finalizzando le occasioni create ed interrompendo pressoché tutte le azioni del Dongo sul nascere.

L’arbitro non fa in tempo a fischiare l’inizio della partita che la Falange si porta sul 0-2. Forse sono proprio questi due gol, subiti in 3’, che spiegano l’atteggiamento sbagliato con cui i giocatori neroverdi scendono in campo; errori arbitrali a parte la gara è stata insufficiente per tutti: mai propositivi, nessun “coltello tra i denti” caratteristica che ha contraddistinto le prime partite del campionato garantendo anche bei risultati.

Sotto di due gol, grazie anche al time-out chiesto da Mister Ragni, la squadra si ricompatta e schiaccia la Falange nella propria metà campo vedendosi prima annullare un gol per presunto fuorigioco a Matteri e poi siglando il gol su punizione da parte di Salice.

Mister Ragni cerca di dare una scossa alla squadra, inserendo forze fresche, ma non si registrano azioni pericolose nei primi 25 minuti di gioco se non qualche tiro dal limite dell’area di rigore terminato alto. “Dov’è finita la voglia di giocare al calcio?” si sarà chiesto il presidente del Dongo Edio Bizzanelli, presente in tribuna nonostante la pioggia, e non ha tutti i torti perché la Falange, ben ordinata dietro e a centrocampo, gioca di ripartenze e segna il terzo gol al 20’ del s.t.

Assedio finale dello Sport Club Dongo che, a 4’ dal termine, riesce a segnare con un bel colpo di testa di Montini su punizione dalla trequarti di Bertocchi. Quest’ultimo raccoglie anche una palla vagante e lascia partire un bolide terra-aria dal limite dell’area di rigore che però termina fuori di pochissimi centimetri.

Fischio finale e tutti sotto la doccia a riflettere analizzando gli errori ma, soprattutto, sull’eccessivo nervosismo dei giocatori in campo che ha prelevato per tutta la partite rubando lo spazio al bel gioco espresso finora.

Ad ogni modo, lo Sport Club Dongo ha tutti i mezzi per poter ripartire e dimostrare che è stata una “sbandata” e deve farlo ritrovando la forza del gruppo anche perché, le prossime partite, sono tutte potenzialmente degli scontri diretti per le posizioni alte della classifica.

Difficile trovare un giocatore sopra la sufficienza ma, Antonio Salice (voto 6,5), è l’unico, gol a parte, che cerca di far ragionare i compagni e che soprattutto vuole giocare al calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *